RGPD e E-mail marketing

RGPD, un impatto diretto sulla monetizzazione e lo sfruttamento dei file client


Le norme generali per la protezione dei dati abbreviate come RGPD o GDPR per le società internazionalizzate sconvolgono il panorama digitale promuovendo nuove normative sulla protezione e la sicurezza dei dati personali.

Questa nuova legislazione influisce sui dati a tutti i livelli: raccolta, elaborazione, archiviazione e aggiornamento dei dati.

Le persone che lavorano nell'e-mail marketing e coloro il cui modello di business è basato in parte sullo sfruttamento dei database di e-mail o SMS sono i primi interessati dal RGPD perché l'impatto sulle loro strategie di marketing è enorme!

Ottenere il consenso è alla base di questo nuovo regolamento e la raccolta di indirizzi correttamente tramite un processo di opt-in non è più sufficiente. Infine, oltre a ottenere il consenso, deve essere predisposto anche un approccio per mantenere il consenso.

Il RGPD entrerà in vigore il 25 maggio 2018 e molte aziende non sono ancora pronte! Come attore garante della qualità dei tuoi database, CaptainVerify ti aiuta a impostare la conformità RGPD della tua struttura. Segui la guida!

Il RGPD si invita alle tue campagne di marketing non appena raccogli il tuo indirizzo


Molti settori aziendali hanno dovuto rivedere la propria strategia in seguito a cambiamenti legislativi e oggi è il turno degli e-mail-marketer o degli SMS-marketer perché le regole che regolano la raccolta e lo sfruttamento dati induriti.

Ai sensi dell'articolo 4.11 del GDPR, il consenso deve essere "libero, specifico, informato e non ambiguo".

Non immaginate nemmeno di raccogliere gli indirizzi e-mail attraverso un processo di opt-in passivo. L'opt-in passivo è di controllare per default la casella che indica che l'utente accetta di ricevere le tue comunicazioni, anche quelle dei tuoi partner. Non raccomandato dalla GPDP (Garante per la protezione dei dati personali) per diversi anni, l'opt-in passivo è ora vietato perché vietato dal nuovo regolamento sulla protezione dei dati.

Anche la nozione di prova è essenziale, quindi l'interesse di impostare il doppio opt-in sul tuo sito. Con l'invio di un consenso alla convalida della posta elettronica, in caso di controllo è possibile dimostrare di aver ottenuto il consenso del destinatario. Attenzione, il GPDP (Garante per la protezione dei dati personali) specifica che la prova del consenso richiede 3 elementi:

  • ciò che la persona ha acconsentito a
  • nel momento in cui ha accettato
  • che ha acconsentito

Assicurarsi che i vostri fornitori come CaptainVerify incorporano il concetto di double opt-in nella loro Politica anti-spam e le loro condizioni generali d'uso perché altrimenti, tutti i vostri sforzi saranno vani e non sarete nella completa conformità RGPD.

A CaptainVerify, abbiamo integrato tutti i vincoli imposti dalla RGPD nella collezione per aiutarvi a fornire mailing list (o SMS mailing list) controllati e puliti che sono anche RGPD compatibile.

Infine, quando raccogli indirizzi o numeri di telefono, assicurati di considerare quanto segue:

  • Informare i metodi con cui i destinatari possono richiedere di modificare o eliminare i dati in tuo possesso.
  • L'e-mail aziendale è ora considerata un dato personale, impossibile da aggirare la legge anche in un contesto di raccolta BtoB-only.
  • Non consideri che la tua base di opt-in acquisita negli ultimi anni sia conforme a RGPD, è sbagliato! È necessario riqualificarlo con gli standard in vigore il 25 maggio 2018.

Dobbiamo tradurre RGPD in euro?


Se il RGPD sta sconvolgendo abitudini e affari, ti assicuro che sarà sempre possibile utilizzare i tuoi database a scopi pubblicitari se rispetti le nuove regole.

Verifica il tuo database attuale

Un punto importante da sapere:

Il GDPR si applica non solo ai dati raccolti dopo la sua implementazione il 25 maggio 2018, ma anche ai dati raccolti prima!

Un giocatore globale nella pulizia e verifica del database, CaptainVerify è in ottima posizione per dirti che la prima cosa che puoi fare per continuare a generare entrate attraverso le campagne email o l'invio di SMS è capitalizza l'esistente allineando le tue basi attuali per:

  • Elimina contatti inattivi
  • Valuta i dati che hai (hai informazioni geografiche o socio-demografiche?)
  • Hai conservato la prova del loro consenso?

Verifica l'origine degli indirizzi / numeri di telefono raccolti

Nel contesto del RGPD, è necessario verificare se si sono tenute tracce dell'origine dei propri contatti. Provengono da una base di opt-in raccolta tramite un modulo sul tuo sito web? Provengono da una partnership di coregistrazione? Devi essere in grado di conoscere e dimostrare come è arrivato il contatto nel tuo database.

Raccolta e utilizzo dei dati, spazio per la trasparenza!

Se i banner di avviso sui cookie hanno già impostato il tono molti anni fa, è necessario continuare in questa direzione e comunicare in modo trasparente e comprensibile all'utente in merito alla modalità di raccolta dei dati. e come li usi.

Controlla le pagine sulla privacy per espandere, semplificare e rendere particolarmente compatibile RGPD. Dettagli tutti i seguenti:

  • Modalità di raccolta
  • Modalità di archiviazione
  • con
  • Trasferimento dati

Per tutte le tue prossime campagne di marketing, pensa RGPD!


Una volta che hai saputo rendere conformi le tue basi e i tuoi processi di comunicazione, non dovrai rilassare i tuoi sforzi e sarà importante verificare sempre che le basi RGDP siano conformi nel tempo. Il controllo regolare, la pulizia dei contatti inattivi per più di 90 giorni, il controllo di record ambigui e il rinnovo della richiesta di consenso sono tutte attività che dovranno far parte della routine del controller di dati o di CRM Manager.

Annulla iscrizione, annullamento dell'iscrizione, ottimizzazione del budget del tuo CRM pur essendo conforme a RGPD!


Se alcune email marketing saltano il link di cancellazione che deve apparire su tutte le comunicazioni inviate via e-mail, la maggior parte rispetta questa regola e per una buona ragione! Mantenere contatti che non desiderano ricevere offerte e comunicazioni è in definitiva uno spreco di denaro poiché i servizi di routing si basano spesso sul volume del database e sul numero di spedizioni. Approfitta dei lead più brillanti, otterrai rendimenti migliori!

Attraverso la sua piattaforma, Captain Verify riceve quotidianamente messaggi di feedback che attestano una migliore redditività delle e-mail o degli SMS inviati dopo una verifica o una pulizia di base. Per questa conformità RGPD puoi risparmiare denaro.

Il processo di abbandono deve essere chiaro e semplice. Il link di annullamento dell'iscrizione deve essere visibile. Il link di annullamento dell'iscrizione deve consentire:

  • Annulla l'iscrizione a questa comunicazione di marketing
  • Annulla l'iscrizione a tutte le comunicazioni di marketing emesse dalla tua entità
  • Contatta un indirizzo email di ritorno
Non lasciare mai il sonno indirizzo email. Utilizzare CaptainVerify!